Greylist, cosa significa?

Greylist, cosa significa?

Ti è mai capitato di aspettare un messaggio email importante e questo non arriva subito, anche se il mittente ti conferma di averlo spedito? Anche chiedendo di spedirlo nuovamente il messaggio non arriva? Dopo 10-15 minuti magicamente i messaggi del mittente arrivano regolarmente e senza ritardo?

Se la tua risposta a queste domande è si significa che il server di posta del tuo provider ha attivo il meccanismo di greylist. Ma che cos’è?

Prima di raccontarti che cos’è e come funziona il greylist devi sapere le cause che hanno portato alla sua nascita: da quando le email hanno preso piede come mezzo di comunicazione è subito sorto un problema: lo spam. Odioso, fastidioso e sempre presente! Lo spam molto spesso viene inviato da robot, programmi automatici che inviano milioni di email a destinatari reali o non reali (molto spesso “tirano” ad indovinare l’indirizzo email del destinatario, per le aziende quasi sempre info@).

Per cercare di limitare questo invio massivo di mail è stata introdotta una tecnica antispam chiamata greylist che funziona in questo modo:

  • Quando un server di posta con attivo il greylist riceve un messaggio di posta elettronica verifica se il server/indirizzo mittente gli ha già inviato una mail in un periodo precedente (di solito 30gg).
  • Se il mittente/server ha già inviato una mail nei precedenti 30 gg il messaggio viene ricevuto senza ritardi
  • Se il mittente/server non ha inviato una mail nei precedenti 30 gg il server non accetta il messaggio ma mette il server/mittente in greylist e lo comunica al server mittente, questo significa che per accettare la mail questa dovrà essere re-inviata dopo 10-15 minuti e allora verrà accettata.
  • Se il mittente/server reinvia la mail dopo 10-15 minuti questa viene accettata immediatamente e al mittente/server non verrà più applicata la greylist per i messaggi nei prossimi 30 gg

Perché lo spam dovrebbe diminuire? Perché i sistemi automatici di spam per poter inviare milioni di messaggi non hanno tempo di analizzare la risposta dei server dei destinatari perciò non si rendono conto di essere in greylist e quindi non tenteranno un re-invio di email dopo 10-15 minuti.

La tecnica del greylist è mediamente efficace, sopratutto con i sistemi di spam più datati, quelli più recenti potrebbero essere in grado di bypassare questo filtro.

Tutti i clienti Hextra hanno la possibilità di disattivare il greylist (è attivo di default su tutte le caselle) accedendo come amministratori di dominio sulla webmail light e modificando l’impostazione per ogni singola casella